Attacco hacker mondiale: stiamo attenti

Negli ultimi giorni le caselle mail europee vengono bombardate di posta indesiderata e per molti utenti navigare diventa rischioso e problematico. Tutto nasce dalla sfida tra due colossi del web, da una parte l’ente no profit Spamhaus e dall’altro Cyberbunker. Spamhaus è un’organizzazione che aiuta i maggiori provider a filtrare la spam, ma che di recente ha inserito nei suoi filtri anche le mail di Cyberbunker, che prende il suo nome dall’ex bunker Nato che ospita la società.

Da circa dieci giorni è iniziato un attacco hacker massiccio da parte dei tecnici di Cyberbunker a Spamhaus, e questo ha portato al sovraccarico del sistema e al congestionamento della rete web. Gli esperti non hanno esitato a definirlo il più grande attacco hacker della storia, una vera e propria bomba atomica per il web.

Il tutto si ripercuote ovviamente sugli utenti, che si trovano bersagliati da virus e mail indesiderate, mentre la connessione diventa sempre più lenta. Spamhaus in ogni caso sta reagendo, cercando di risolvere il problema e chiedendo aiuto a varie società, tra cui Google.
Elio Errichiello

Ti potrebbero anche interessare: