Grafici

Grafici per opzioni binarie (Introduzione) – Grafico lineare e a barra.

I grafici sono una delle componenti piú importanti quando parliamo di analisi tecnica. Oltre all´esperienza, la fredezza e la psicologia un buon analista non puó prescindere da una conoscenza approfondita dei grafici. Questi ultimi possono rappresentare informazioni differenti e possono apparire in forme diverse diversi gli uni dagli altri.

Nell´analisi tecnica il tipo di grafico maggiormente utilizzato é sicuramente il grafico candlestick, meglio conosciuto sotto il nome di grafico a candele giapponesi, perché sono state inventate proprio dai giapponesi durante il 18. secolo per studiare l´andamento del prezzo del riso sui mercati asiatici.
Prima di passare ad una descrizione dettagliata del grafico a candele giapponesi (leggi qui)  vorrei peró spendere qualche parole su altri due grafici, meno utilizzati dei grafici a candele ma che comunque potrebbero esservi utili e possono agevolare la compresnione del grafico a candele giappnesi.

I grafici in questione sono due :

  • Grafico lineare (detto anche chart)
  • Grafico a barre (detto anche bar chart)

Questi due tipi di grafici sono molto diversi l´uno dall´altro e contengono informazioni diverse ed é per questo che vengono solitamente utilizzati per divesri scopi; mentre il primo infatti ci da informazioni sull´andamento dei prezzi in un determinate periodo di tempo, il grafico a barra ci indica anche il prezzo di aperture e di chiusura durante una sessione di trading a secondo del time-frame scelto. ( Time-frame: periodo di tempo scelto per operare e per osservare il grafico – puo andare da 60 secondi ad una settimana o piú)

  •  GRAFICO LINEARE

Il grafico lineare indica il semplice andmento del prezzo e viene a crearsi unendo semplicemeneti tutti i punti di chiusura di una sessione di trading. Il grafico é molto utile se si vuole avere un idea generale dell´andamento dei prezzi a prima vista, data la semplicitá con il quale viene rappresentato. Si puó, infatti, notare molto semplicemente se l´andamento del prezzo in un determinate period di tempo abbia un trend/andamento:

  • Rialzista
  • Ribassista
  • Laterale

Come giá detto il grafico lineare é piú adatto ad avere una prima impressone del trend di mercato in un detemrianto periodo di tempo, anche lungo (superiore ai sei mesi per esempio). Mancano infatti informazioni importanti come il prezzo di apertura e chiusura nonché i prezzi massimi e minimi durante una sessione di trading.

Nella figura sottostante é rappresentato un esempio di grafico lineare. (

Come é possibile notare dalla figura, la lettura di un grafico lineare é abbastanza semplice. I punti evidenziati con le freccette sono i punti di chiusura del prezzo di un asset ( in questo caso il cambio Euro/Dollaro) in un grafico lineare con i-frame (periodo) di un ora. In altre parole ogni ora si viene a creare un segmento che rappresenta il prezzo di chiusura nell arco di un ora. Se il prezzo alla fine di un ora sará maggiore del prezzo dell´ora successivo il segmento sará segnato di colore verde, mentre se il prezzo sará inferiore al prezzo dell´ora precedente allora avremo un segmento di colore rosso.

In questo modo avremo in un coplo d´occhio l´andamento del prezzo di un determinato asset a seconda del tempo da noi scelto.
Come giá accennato questo grafico non offre ai treder molto infomrazioni. In soccorso arriva un altro tipo di grafico: il grafico a barre.

 

IL GRAFICO A BARRE

Il grafico a barre puó sembrare inizialmente (vedi figura in basso) piú difficile da leggere ma offre sicuramente informazioni aggiuntive rispetto al grafico lineare. Il grafico a barre per esempio offre, oltre al prezzo di chiusura della sessione di trading, anche il prezzo di apertura della stessa, nonché altre due informazioni utili per i trader come i prezzi minimi e massimi durante la sessione di trading in questione. Questo informazioni sono indispensabile per poter mettere in atto stretegie precise di cui parleremo piú avanti!
Nella figura sottostante é rappresentato un grafico a barra EUR/USD con time- frame sempre di un ora

 

Cerchiamo di analizzare peró piú da vicino le cossidette barre, per capire come leggere tutte le informazioni offerte da questo tipo di grafico. Nella figurata alla vostra destra é raffigurato un ingrandimento di una parte del grafico EUR/USD rappresentato sopra.
Come potete vedere dall´immagina ogni barra (che nel nostro caso si viene a creare ogni ora, ma puo andare da 60 secondi a settimane o mesi) ci offre 4 importanti informazioni: con la freccia numero uno é rappresentato il prezzo di apertura della sessione di trading. Dopo un ora il prezzo della coppia EUR/USD verrá rappresentato dalla freccia numero due, che rappresenta quindi il prezzo di chiusura. Le freccie contrassegnate dai punti tre e quattro, invece, rappresentano rispettivamente il prezzo minimo e massimo raggiunto dal nostro sottostante durante qeust´ora di negozazione. Per quanto riguarda i colori invece vale la regola di prima é cioe´ una barra di colore verde rappresenta un prezzo di chiusura maggiore rispetto a quello dell´ora precedente, mentre la barra di colore rosso un prezzo di chiusura inferiore a quello di chiusura dell´ora precedente.

Leggi la destrizione sul grafico a candele giapponesi (candlestick) cliccando qui.

LEGGI ANCHE: