I Bitcoin diventeranno commodities: ultima idea del governo giapponese

I Bitcoin diventeranno commodities: ultima idea del governo giapponese

 bitcoin

Regolarizzare  i bitcoin, è questa l’ultima proposta del governo giapponese che, secondo l’importante quotidiano di economia Nikkei Asian Rewie, starebbe preparando una legge che definirà la moneta virtuale  non più come valuta, ma come commodities, ovvero lo stesso status dell’oro, dell’argento, del platino, definendola materia prima, di conseguenza sarà possibile effettuare trading on line anche con l’andamento del prezzo dell’ormai famosissima moneta virtuale.

Tutti gli acquisti di bitcoin saranno tassati secondo le regole del  sistema fiscale giapponese e sarà vietato il loro uso a banche e a società di intermediazione finanziaria.

La decisione del governo giapponese avviene a seguito dell’idea che questa moneta virtuale è diventata troppo importante per essere ignorata e per non regolarizzarla, i bitcoin sono regolati, ormai da anni, da un mercato semi nascosto che prima o poi deve essere legalizzato, da quì l’idea di essere il primo paese al mondo a inserire i bitcoin nella propria economia (anche se con altra identità).

Altro aspetto importante e da non sottovalutare è quello della volontà di non ripetere situazioni come il tracollo del Mt Gox, la principale piattaforma di scambio di bit coin che ha sede a Tokio, avvenuto pochi giorni fa e che ha fatto crollare il valore della moneta virtuale ai suoi minimi storici.

Insomma l’importanza che hanno raggiunto i bitcoin è talmente forte che secondo gli economisti del sol levante è arrivata l’ora di metterci le mani e tra qualche giorno dovrebbe essere pubblicata la normativa che darebbe una nuova identità a questa moneta.

 

Apri un conto con Top Option

 

Ti potrebbero anche interessare: