La bolletta meno cara

Buone notizie per i consumatori: la riforma porterà un ribasso generale sui costi delle varie utenze. Finalmente le famiglie potranno tirare una boccata d’ossigeno dopo l’aumento serrato negli ultimi mesi. In particolare è previsto un ribasso dell’1% per la luce e del 4,2% per il gas. In realtà il risparmio concreto sull’elettricità si aggira sui 5 euro annui in media, più concreto il risparmio sul gas, intorno a 55 euro annui. In totale quindi ci sarà un risparmio netto medio di 60 euro all’anno per le famiglie italiane. Ma nel corso dell’anno vi sarà un ulteriore ribasso sulla bolletta del gas, che farà scendere i costi di 90 euro. Insomma, finalmente si sorride pure nella crisi.

Ma quella bolletta andrà pagata: al Tar della Lombardia si sta combattendo una lunga battaglia tra le compagnie energetiche e i “furbi” che cercano nuove strategie per non pagare le bollette. In particolare l’escamotage consiste nel turismo energetico, la pratica con cui si cambia gestore lasciando insolute alcune bollette. Il vecchio gestore trova poi difficoltà a far valere i suoi diritti nei confronti dell’utente, che intanto ha già la fornitura di energia da una nuova compagnia. Sul meccanismo antifrode sono però sorti vari dubbi di legittimità, e oggi i furbi sembrano averla vinta. Ma le compagnie e l’Authority per l’energia stanno lavorando al poblema: presto gli evasori avranno vita difficile.

 

Elio Errichiello

Ti potrebbero anche interessare: