La sfida continua: arriva Samsung Galaxy S4

E’ sempre più una corsa a due nel mondo della telefonia di ultima generazione. iPhone e Samsung si studiano a distanza, pronte a rilanciare a ogni mossa dell’avversario. Ed ecco che dopo l’enorme successo riscosso dall’iPhone 5, la Samsung presenta il suo ultimo modello di punta: il Galaxy S4.

Presentato alla Radio City Music Hall di New York, sembra essere già di un altro pianeta rispetto al suo predecessore e al rivale della Apple.

Conserva sostanzialmente l’aspetto del modello di maggior successo della Samsung, il Galaxy S3, ma ne migliora ulteriormente le prestazioni. Il display in HD ha una qualità elevatissima con risoluzione 1920×1080. Lo schermo è di 5 pollici, contro i 4,8 dell’S3 e i soli 4 pollici dell’iPhone 5.

La fotocamera è da 13 megapixel, paragonabile a una fotocamera digitale di qualità medio-alta, ma soprattutto le due fotocamere possono agire in contemporanea e creare una sorta di collage.

La vera innovazione però è altrove. Se l’iPhone 5 ha riscosso grande successo con Siri, e Google grazie al comando vocale, ora l’S4 introduce il comando con gli occhi.

Ormai siamo davvero nel futuro: possiamo scorrere la pagina o la lista mail solo con lo sguardo, video e filmati si interrompono se guardiamo altrove. La fotocamera frontale intercetta i movimenti degli occhi dell’utente e li traduce sullo schermo.

Un sistema di riconoscimento vocale consente la traduzione immediata in 9 lingue, e il telefono può parlare per noi in altre lingue. Con la funzione Air View, già sperimentata sul Note, si possono scorrere foto e pagine senza toccare lo schermo.

Insomma il nuovo Galaxy S4 stupisce e si fa ammirare, e sarà in Europa a fine Aprile. Oggi l’iPhone sembra avere una marcia in meno, se pure continua a raccogliere miriadi di fan. A fronte degli schermi più piccoli, dei costi più elevati, e delle minori innovazioni sull’IOS, la Apple perde punti nella sfida con la Samsung. Ma alla fine spetterà al grande pubblico il compito di giudicare.

 

Elio Errichiello

Ti potrebbero anche interessare: