Petrolio e mais in rialzo, male l’oro

petrolioMolti analisti si aspettavano che si concludesse in tempi brevi un accordo con l’Iran per la questione petrolifera, questo purtroppo non è accaduto e quindi i riflessi sui mercati sono stati abbastanza evidenti: il petrolio BRENT è salito a 106,40 dollari al barile registrando un +1,2%, mentre il texano WTI  si scambia a 95,14 dollari al barile registrando un + 0,6%.

Lo USDA, ovvero il dipartimento dell’agricoltura amerciano, venerdì ha pubblicato le previsioni secondo le quali  si sarebbe verificato un aumento di domanda del mais, infatti il prezzo di questo tipo di cereale ha guadagnato l’1,9% , non dello stesso avviso il frumento e i semi di soia in lieve ribasso.

lingottoIl prezzo dell’oro ha seguito la tendenza al ribasso  della maggior parte degli altri mercati, il prezzo è fermo a 1280$ l’oncia e gli analisti prevedono un ulteriore calo nei prossimi giorni.

Infine il cacao ha registrato il ribasso più significativo (-2%), mentre il caffe è in controtendenza con gli altri coloniali registrando un + 1,5%.

Apri un conto con Top Option

 

 

Ti potrebbero anche interessare: